"E mi ricordo che sia piovoso e freddo quel giorno, anche. Che ti dà incentivo a sedersi sulla parte anteriore, almeno per me, personalmente. Penso che sia stato un piccolo gruppo nella base. E poi basta andare. "Una vittoria dimenticato in cima ad una collina sconosciuto come il Monte Philo è come storia delle origini di un grande campione inizia sempre. esuberanza giovanile ed il talento non sfruttato si combinano in una vittoria alla prima occasione. E 'una storia che spesso si ripete nel ciclismo femminile, dove supremo talento naturale aumenta un corridore ai vertici di questo sport dopo pochi anni sulla moto. Ecco dove la storia di Guarnier diverge. Nessuno sui fianchi del Monte Filone quel giorno avrebbe potuto prevedere che, 13 anni dopo, il vincitore categoria B sarebbe il miglior ciclista americano, maschio o femmina. E come passare degli anni, e Guarnier progredito da corridore collegiale a basso livello professionale, la sua carriera sembrava destinato ad arco per le altezze modeste, il successo non ultraterreno. Mentre più talentuosi piloti di sesso femminile esploso sulla scena pro, Guarnier bruciava come un tizzone, guadagnando forza lentamente, afferrando sempre più in alto. Alla fine è diventata un battitore mondo - ma ci sono voluti tempo. appassionati di ciclismo sono condizionati a credere che gli atleti d'elite si nasce, non si diventa. talenti soprannaturali salgono come stelle cadenti, rendendo impossibile l'aspetto facile. Ma questa storia non è la storia di Guarnier. E 'stata fatta in uno dei migliori ciclisti del mondo, non è nato come uno. E una volta che è diventato un grande ciclista, ha evitato le luci della ribalta che viene fornito con successo, invece che abbraccia la sua personalità introversa.